Mendicanti che vivono con donne di strada

 

mendLe Suore iniziarono la loro vita insieme curando i malati nelle loro case e, più tardi, cominciarono ad accogliere le prostitute. Fu il lavoro con queste “donne smarrite” che portò la gente del Paese a nutrire un sentimento di rifiuto nei confronti delle Suore.

Nonostante la perdita del sostegno finanziario, Madre Francesca si impegnò a guarire i mali spirituali e quelli fisici, continuò a vivere e a lavorare con parsimonia, condividendo tutte le cose in comunione con le donne. Solo Dio intervenne quando le Suore del Buon Pastore si trasferirono in città e assunsero il ministero con le prostitute.

Alla luce dell’imminente epidemia di colera che si stava diffondendo in tutta Europa, le Suore trascorsero i mesi successivi prendendosi cura dei malati in ospedale, con cui vivevano in uno stesso edificio. Ogni preoccupazione per la propria sicurezza e salute fu messa da parte, le Suore continuarono a lavorare instancabilmente per alleviare le sofferenze degli altri.

Per la riflessione silenziosa e le annotazioni

Cosa pensi abbia spinto altre donne a unirsi alle Suore nel loro lavoro e nella loro vita, nonostante la mancanza di popolarità tra i benefattori?

Dov’è il tuo cuore quando leggi del lavoro delle Suore con i malati e con le prostitute?

Cosa ti ha spinta ad unirti alle Suore Francescane dei Poveri?

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me

6 banner donazioni it

4 banner canonizzazione

banner foto MF it

1 banner celebrando it

2 banner p biblico it

3 banner preghiera it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo