La lunga strada verso il “sì”

 

Seguire Gesù un passo alla volta può essere impegnativo. Spesso vogliamo conoscere la fine del progetto; vogliamo sapere con certezza come andranno le cose. Ma la prudenza ci impone anche di non precipitarci a capofitto nel fare cose di cui poi ci pentiremmo.

Nella nostra società, siamo spesso incoraggiati/e a dire e a fare tutto immediatamente, così come ci viene in mente. Cellulari, carte di credito, tablet e computer non solo soddisfano questo senso di urgenza, ma possono creare una fame sempre maggiore di novità, di nuovi commenti e così via.

versosiMadre Francesca ci ha dato un chiaro esempio della necessità di radicare i nostri desideri nella preghiera e nel silenzio e di rimanere indifferenti alle passioni degli altri, finché noi stessi non saremo pronti a rispondere dalle profondità del nostro cuore e del nostro rapporto con Dio. Vogliamo radicare le nostre scelte in un terreno morbido e fecondo in modo che la nuova crescita possa essere adeguatamente nutrita. Altrimenti, come la parabola del Vangelo del seminatore (Luca 8, 1-8), corriamo il rischio di fallire in qualcosa di importante.

Madre Francesca sapeva come aspettare, sapeva come vivere un giorno alla volta, chiedendo solo la capacità di rispondere alla grazia del giorno. Non aveva paura delle conversazioni animate con gli amici – e con Dio. Il suo rapporto con Gesù era abbastanza forte da sopportare la lotta e la protesta; aspettando e ascoltando. Quando, nel profondo della sua anima, vide quale era la volontà di Dio, rispose pienamente, con tutto il cuore e con una serena concentrazione, senza dubbi e ripensamenti.

Per la riflessione silenziosa e le annotazioni

Come equilibri i tuoi desideri e bisogni sia interiori che esteriori? Puoi determinare la differenza tra i due?

 

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me

6 banner donazioni it

4 banner canonizzazione

banner foto MF it

1 banner celebrando it

2 banner p biblico it

3 banner preghiera it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo