La scienza francescana

 

Francesco è una fonte di ispirazione ma questa ispirazione da sola non basta a farci da guida tra i problemi ecologici contemporanei. Circa dieci anni fa alcuni grandi studiosi francescani hanno iniziato il recupero della tradizione intellettuale francescana.Questa si basava sul tentativo precedente di attingere all’esempio di Francesco e di Chiara tenendo presente la filosofia e la teologia di Bonaventura e di Scoto. Ciò ha ampliato il nostro modo di pensare facendolo passare dalla testimonianza carismatica individuale di Francesco ad un contesto intellettuale più ampio che e ne riflette le intuizioni. Recentemente ho fatto delle ricerche sulla dimensione scientifica della nostra tradizione. Potreste chiedere: quale tradizione francescana di ricerca scientifica?

 

Gli esempi su cui mi sono concentrato vengono dalla storia, e precisamente dal XIII fino al XVI secolo, ma a modo loro esprimono, nel lavoro scientifico, l’amore di Francesco per la creazione. Questi personaggi non sono molto conosciuti perché non sono stati beatificati o canonizzati, eppure ai loro tempi erano figure significative, anche se praticamente sconosciute alla famiglia francescana americana di oggi.

Bernardino de Sahagún può essere considerato il primo ricercatore e antropologo della vita e della cutura del Messico negli anni 1529-1590. Bartolomeo l’Inglese (circa 1200–1272) ha scritto un’enciclopedia che facesse da guida al mondo naturale e sociale per preparare i frati a viaggiare per predicare il Vangelo. Ruggero Bacone (circa 1214–1294) era un frate inglese che ha lanciato molte idee filosofiche nuove in base alle quali è stato creato il metodo scientifico.

saettesaette

Questi tre studiosi praticavano una scienza medievale usando i concetti, gli strumenti e le istituzioni del loro tempo per raccogliere, organizzare, analizzare e interpretare i dati sulla società e sulla natura. Le loro ricerche rispecchiano una cura francescana per la natura, fondata sulla convinzione che tutta la creazione è significativa dal punto di vista religioso e morale. Ho scritto un articolo più dettagliato su questo argomento che è stato pubblicato sul Journal of the Association of Franciscan Colleges and Universities.

paesaggiopaesaggio

Ci sono almeno tre valori francescani che appaiono sempre nella vocazione e nel lavoro di questi frati:

Primo – hanno capito, come Francesco, che la creazione è una cosa buona, che può portare a Dio. Dal momento che la creazione riflette in qualche modo Dio, studiare la natura, usando i migliori strumenti intellettuali a disposizione, è in qualche modo studiare Dio, il carattere di Dio e l’attività di Dio nel mondo.

Secondo – hanno portato avanti la ricerca scientifica nella comunità. Hanno fatto parte delle loro comunità religiose e delle comunità degli studiosi o le hanno guidate. Per questi francescani il processo della ricerca scientifica aveva una dimensione sociale e si svolgeva nel contesto dei rapporti interpersonali.

Terzo – la loro ricerca scientifica aveva uno scopo morale: veniva fatta per l’evangelizzazione e a beneficio della Chiesa e della società. La ricerca scientifica era intrinsecamente positiva perché li aiutava a capire meglio il Creatore e la creazione.

Allora come si è persa la tradizione scientifica francescana? È una domanda importante ma difficile. Il lavoro scientifico è sempre stato parte, anche se piccola, della tradizione intellettuale francescana e questi tre personaggi sono stati in qualche modo un po’ eccezionali.

Questi esempi di scienziati francescani erano attivamente impegnati e hanno fatto avanzare i paradigmi e le metodologie tipiche dell’epoca in cui vivevano. La tradizione scientifica francescana non è riuscita a fare il passaggio al paradigma scientifico moderno, per varie ragioni complesse che sono al di là dello scopo di questo intervento.

Forse una domanda ancora più importante per noi oggi è: come possiamo rivivere questa tradizione e applicarla a servizio della Terra?

fiorifiori

Fra Keith Douglass Warner, OFM

Pubblicato: Aprile 2011

Domanda per la riflessione:

In che modo la tradizione francescana di contemplazione ci invita a rispondere allo sconvolgimento del clima nel mondo?

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me