Liberiamo l'energia di guarigione

6Il tema del Capitolo Generale 2013, all’inizio, mi sembrava poco chiaro:
 Liberiamo l’energia di guarigione di Cristo”. Quale energia?

Un giorno mentre pregavo e riflettevo ho compreso che la vita di ogni giorno e il vivere la Parola mi avrebbero spiegato ogni cosa.
Ho sperimentato in tanti momenti della giornata una luce nuova che mi faceva vedere con più profondità ciò che avevo intorno.

Nel mondo che ci circonda e nella società in cui viviamo c’è tanto spreco… di cibo, denaro, tempo, tanti talenti vengono soffocati, si è concentrati su noi stessi e si è preoccupati a costruire ciò che non sempre è a servizio della Vita.

S8i guarda, molto spesso, solo all’apparire e non a quello che vale veramente per costruire un mondo più solidale. Tutto è promozione commerciale, va avanti chi ha più denaro, più forza e potere, chi è debole e indifeso resta indietro.

La sfida che siamo chiamate a vivere è: vivere la Parola, perché solo il vissuto può sprigionare “energia”, aprire la porta al fratello, alla sorella, al bambino, all’anziano, a chi è indifeso…una porta che è fatta di ascolto, aiuto concreto, dove la persona può capire cosa è l’amore disinteressato, cosa è la speranza. L’energia di guarigione viene espressa e vissuta come:

  • una grazia
  • una benedizione
  • un cuore in ascolto
  • possibilità di rinascita
  • un’apertura a un di più
  • una maggiore comprensione e accettazione
  • un abbracciare tutto con maggiore ampiezza
  • una forma di benessere
  • un tocco gentile
  • un abbraccio
  • un sorriso accogliente
  • l’addolcirsi di un cuore duro
  • un lasciar correre e farsi coinvolgere
  • una liberazione
  • come Via… Verità… Vita
  • come AMORE

Tutto questo lo sperimentiamo ogni giorno nel nostro ministero,  Rifugio della speranza,  in cui, grazie alla Parola vissuta, si concretizza il “dare e vi sarà dato in abbondanza”… oppure: “fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te”.

7La speranza diventa realtà dando valore ad ogni persona che passa da noi e viene a chiedere, sperimentando la Provvidenza che va sempre oltre le nostre aspettative.

Tocchiamo con mano che l’energia di guarigione di Cristo opera miracoli, le persone che incontriamo si sentono amate e questo guarisce e libera.

Tutto questo insieme al cercare di far crescere la dimensione contemplativa può costituire a tutti gli effetti la profezia della nostra vita nell’oggi e nel futuro.

Sr. Cristina di Nocco, sfp

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me

6 banner donazioni it

4 banner canonizzazione

2 banner p biblico it

1 banner celebrando it

3 banner preghiera it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo