Essere strumento di guarigione nelle mani di Dio

8“Essere uno strumento di guarigione nel mondo d'oggi è un dono che abbiamo ricevuto e dobbiamo continuare a coltivare per il bene comune di tutti.” Per me essere strumento di guarigione nel mondo d’oggi nel contesto brasiliano in particolare significa aggiornare il carisma della fondatrice di “sanare le piaghe di Cristo nell’umanità povera e sofferente”. Ed è sempre attuale e necessario!

Madre Francesca ha sperimentato in prima persona il processo del guarire gli altri e se stessa. Saggiamente ha studiato alla scuola della misericordia e della compassione come occuparsi degli altri. Come suoi seguaci noi, sia suore che associati, abbiamo ricevuto un’eredità meravigliosa e non possiamo comportarci diversamente.

Sono molto contenta di essere uno strumento di guarigione nelle mani di Dio e di testimoniare la guarigione che avviene nella vita della gente. Sono grata di contribuire ad alleviare le sofferenze del mondo, che ha bisogno di tanta guarigione, e di essere in grado di dare un po’ di gioia a chi ha perduto ogni speranza! Mi dedico al servizio di tanti bisognosi vicino alla comunità. Grazie a Dio sto vivendo un momento molto bello della mia vita perché mi sento capace di portare la guarigione agli altri! E da quello che mi dicono le persone che incontro nella pratica del Reiki e dello yoga lo notano anche loro.

Nuovi ministeri di guarigione

Sto portando i servizi a Pires do Rio, e mi danno una grande soddisfazione e gratitudine perché mi accorgo di quanto posso fare con l’aiuto di Dio. Ogni mattina ho il dono della gioia di essere viva e di poter servire gli altri e donare loro un po’ di gioia.

Ho assistito a talmente tante forme di guarigione che non sono in grado di contarle. A volte solo ascoltando gli altri, accettandone il dolore e la sofferenza, noto che la guarigione è già cominciata. Andare a trovare una persona sola spesso fa scattare il processo di guarigione perché si sentono ricordati e amati. Ho ricevuto tante espressioni di guarigione da coloro a cui ho fatto una seduta di reiki o che hanno partecipato ad una lezione di yoga, ognuno a modo suo!

Quando mi ringraziano perché si sentono bene o meglio, cerco sempre di far loro riconoscere il potere del creatore dell’universo e il desiderio della persona di essere guarita. Gli ricordo l’atteggiamento di Gesù, che chiedeva sempre: “Cosa desideri?” o “Vuoi essere guarito”? Il desiderio, la fede, la fiducia che è possibile guarire dipendono sempre dalla persona. Sì, il miracolo della guarigione allora succede. Sono contenta di sentirli dire che una volta avevano tanti dolori, ansia, o depressione e ora non hanno più questi sintomi e si sentono felici...    
 
Il lavoro che faccio ha degli effetti anche solo perché la fama di queste terapie si va diffondendo perché le persone ne parlano. Una volta che una persona è stata aiutata dalla terapia e invita un amico o un vicino a provare la domanda aumenta.

Ricordando Luca 4,23 - penso che prima dobbiamo entrare noi in un processo di guarigione, se non lo abbiamo già iniziato. Mi rendo conto che sono anch’io in cammino, che sto curando me stessa e nello stesso tempo sono convinta di non dover mai cessare di stare attenta anche a questo. Quando sono in questa fase vivo l’esperienza di essere guarita e quindi divento più attenta anche alle sofferenze degli altri!

Uno studente di yoga mi ha scritto: "Oggi possiamo fermarci e sentire ogni organo del corpo che respira, nutrendo ogni cellula, mandando messaggi di pace ad ogni parte del corpo che non si sente bene e poi, mandando l’energia di guarigione in quel punto il nostro corpo diventa veramente tempio dello Spirito Santo! Così emaniamo salute e pace, tanta pace. E la pace è il sogno di Dio, ed è per questo che dobbiamo tenere la mente in pace”.

Ed ecco la testimonianza di un altro studente: "Ero triste, mai felice, e avevo un dolore costante. Lo scopo della mia vita non era quello di un cristiano coraggioso. Non esercitavo il cuore, la mente e i sentimenti. Poi ho incontrato il cammino di suor Maria Lucia e le sue lezioni di yoga e il massaggio reiki. È stato bellissimo capire che mettendo insieme il corpo, la mente e i sentimenti ho incontrato una grazia quasi dimenticata: la percezione della mia anima

yoga

Essere strumento di guarigione nel mondo d’oggi è un dono che abbiamo ricevuto e che dobbiamo continuare a coltivare per il bene comune di tutti. 

Sr. Maria Lùcia Barbosa de Oliveira, SFP

Pubblicato: Febbraio 2012

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me