Io, qui ed ora

 

 

sbs13 01

sbs13 02

sbs13 04
sbs13 05

Anno nuovo, edizione nuova. Ebbene sì, è partito anche quest’anno il percorso di STEP BY STEP: nuove le partecipanti e anche gli ingredienti con cui abbiamo messo in luce che noi, tu,  IO  siamo sei, sono UNA STORIA DA RICORDARE. 

Dopo la presentazione iniziale, si è tenuto un laboratorio molto piacevole dal titolo "Io, qui ed ora" con la possibilità di raffigurare su una tela quello che ci rappresentava in quel momento con tutto quello che più ci ispirava: matite, tempere, stoffa...

Personalmente ho trovato questo momento non solo creativo, ma molto utile nell'esercizio di non pensare troppo, ma sentire e agire, nonché scoprire qualcosa di nuovo su di me.    A.

Ancora una volta mi volto e dal mio presente riguardo la mia storia. Dall’ultima volta che l’ho fatto è passato un anno e questo tempo ha cambiato il mio sguardo. Alcune cose sono dei punti fermi nella mia vita, per esempio il mio gioco preferito di quando ero piccola è sempre l’altalena, ma nuovo è lo stupore! In alcuni incontri del passato riconosco che il Signore stava preparando il mio cuore per farmi vivere con maggiore intensità e partecipazione incontri più recenti. Mi sono imbattuta ancora una volta nella sapienza dei disegni di Dio, nulla avviene per caso e sperimento la gioia di sapere che partecipo ad un progetto pensato apposta per me!      M.

Il sabato mattina inizia con la scoperta del tema del giorno, racchiuso nell’ interrogativo: “Io chi sono?”, un tema che tanto mi sta a cuore e verso cui le domande sembrano non finire mai.
In cappella tutte riunite preghiamo con il salmo 138: Tu Signore mi scruti e mi conosci, …. ed ascoltiamo la bellissima poesia di Bonhoeffer Chi sono?, seguita dalla canzone di Franco Battiato che canta “la luce si unisce allo spazio, sono una cosa sola, indivisibili”: queste parole mi hanno teneramente toccata e non fanno altro che confermare la presenza indissolubile di Nostro Signore nella mia e nostra vita.    M.




Chi sono?  Per rispondere ci sono venuti in aiuto i seguenti verbi: Sopravvivere, Appartenere, Conoscere e Autorealizzarsi. Ci siamo chieste cosa queste direzioni possono voler dire per ognuna ... e questo ci ha lasciato aperto un mondo di possibilità! 
Ogni aspetto della vita nasce in seguito ad una libera decisione, anche quando sembra non essere così: tu Puoi esistere, Puoi essere importante, Puoi esplorare, Puoi conoscere, Puoi...essere felice. Puoi, quindi io posso davvero! Abbiamo davvero in mano il timone della nostra vita! E la nostra storia fa di noi il piccolo miracolo che siamo.  S.



Nella pomeriggio di sabato siamo state ri-catapultate in quello che qualcuna ha definito “asilo”. Circondate da fogli di sughero, sassi di varia forma e misura, scatole di cartone, colla, coriandoli, conchiglie, spaghi, tempere, gessetti, … le nostre mani hanno iniziato a dar forma ad un momento particolare della vita di ciascuna che il cuore e la mente hanno sperimentato come segno e presenza di Dio. Che magia!!! C’era un’armonia di movimenti in un religioso silenzio, finalizzati a ridare vita e voce ad un incontro importante che continua ad essere presenza viva di un Dio che non smette mai di stupirci ed amarci.   R.     
 
Durante l’annunciazione Maria è stata capace di esultare per il passaggio di Dio nella sua vita nonostante i dubbi, le incertezze, le paure. Da Lei imparo la bellezza di ringraziare davanti a qualsiasi dono di Dio, prima ancora di decidere se accoglierlo o meno, così come ad accogliere e custodire tutto ciò che in me è in formazione e che comprendo ha ancora bisogno di tempo per venire alla luce.
Il momento di preghiera vissuto nella serata mi ha permesso di guardare la mia storia attraverso le più importanti tappe dell’incontro con Dio e di considerarla come un’opera d’arte realizzata a due mani, da me e da Dio stesso. La condivisione è stata un’esperienza forte  in cui ho compreso meglio quelle parole dette dall’ angelo a Maria: “Benedetta tu tra le donne …” Attraverso la comunione con le altre ho sentito me stessa e la mia storia come benedetta, tra altre storie e altre donne anch’esse benedette.        C.

Comunità Casa Sant'Antonio - Casetta Nova

Pubblicato: 09/01/2013

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me

6 banner donazioni it

4 banner canonizzazione

banner foto MF it

1 banner celebrando it

2 banner p biblico it

3 banner preghiera it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo