Un nuovo momento per la nostra Congregazione

 

unnuovo 01Il Capitolo Generale si è concluso il 6 settembre e ora è il momento di fermarsi, di riflettere su cosa è successo, a noi come Congregazione, come Aree Geografiche, come persone.

Sono convinta che lo Spirito Santo ha portato avanti la sua opera, ancora una volta, attraverso la nostra fragile e ferita umanità, e lo ha fatto in vari modi, compresi sogni molto profondi che alcune di noi hanno avuto in quei giorni. Sono molto grata perchè è stato un Capitolo significativo per la storia delle Francescane dei Poveri. Per la prima volta abbiamo eletto alla Leadership: Tre Suore Italiane come Ministra Congregazionale, Prima e Seconda Consigliera; una Suora Senegalese come Consigliera Congregazionale per l’Area del Senegal; un’unica Suora degli Stati Uniti come Consigliera unnuovo 02Congregazionale per l’Area USA. Per la prima volta un Membro del Capitolo è venuto dalle Filippine.

Un’altra decisione importante che rende questo Capitolo un Capitolo di transizione è il supporto espresso dalla stragrande maggioranza sul trasferimento della Casa Generalizia da Brooklyn, NY, a Roma, Italia. È stato un Capitolo di discernimento, che ci ha portate a identificare una direzione che ci ispirerà per i prossimi 5 anni, insieme a tre chiamate verso azioni concrete.

Grazie di cuore per il sostegno nella preghiera di tanti di voi che ci hanno aiutato ad andare in profondità nel cuore di Dio e a confermare il nostro impegno nella missione di madre Francesca! È stato anche un Capitolo celebrativo: abbiamo gioito delle nostre differenze culturali, specialmente durante le liturgie, e della unnuovo 03presenza di 1/3 del Corpo Capitolare alla loro prima esperienza, segno che abbiamo un futuro davanti a noi. Abbiamo apprezzato la presenza dei nostri Associati, delle Professe Temporanee e delle Suore della Congregazione di Aachen. Senza menzionare la benedizione di essere circondate/i da una natura stupenda nel Centro delle Suore del Bon Secours.

Ed è stato anche un Capitolo della verità sul nostro gruppo, nel senso che ha attivato il potenziale del nostro carisma e anche la sua zona d’ombra. Noi stesse siamo umanità povera e sofferente, chiamate a lavorare sodo con le nostre ferite, con coraggio e fede, perchè possiamo sperimentare i frutti del liberare l’energia di guarigione di Cristo!

 

 

Sr. Tiziana Merletti, sfp

Pubblicato: 13/09/2013

Comunità

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

3 banner preghiera it

6 banner donazioni it

tutela 1

banner foto MF it

1 banner celebrando it

banner history corner

2 banner p biblico it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database