Fare la differenza: Un incontro alla volta

 

12La prima volta che ho letto il tema del Capitolo “Liberiamo l’energia di guarigione di Cristo!” mi sono sentita pervasa da un senso di pace. Questo tema ha trovato eco in me a molti livelli. Pregando mi è venuto in mente l’episodio evangelico di Lazzaro. All’inizio dell’episodio Lazzaro è morto. I passanti vedono e sentono Gesù che dice a Lazzaro di uscire dalla tomba. Lo aiutano a srotolare la pietra dalla tomba e a rimuovere il telo che è stato avvolto attorno al corpo di Lazzaro. Partecipano.

Oggi siamo noi i passanti invitati a liberare l’energia di guarigione di Cristo. Nella società di oggi il problema della disoccupazione, dei clandestini, di coloro che non sono nati, di chi non ha l’assicurazione medica, non è nutrito, protetto, desiderato ed è malato, invadono quotidianamente gli schermi televisivi. Le nostre società sono estremamente affaticate. Il progresso tecnologico sta creando una generazione di giovani distaccati.

Gesù ha pianto sulla tomba di Lazzaro. Gesù ha pianto Dio non è distante e disinteressato alla nostra vita. Attraverso Cristo, Dio è entrato nella nostra condizione umana e conosce la nostra fragilità.

Quando piangiamo e ci angosciamo per le varie sofferenze dei fratelli e delle sorelle, abbiamo l’obbligo di rispondere e di impegnarci nella misura in cui il nostro tempo e i nostri talenti ce lo consentono. I nostri incontri con gli altri sono opportunità di liberare l’energia di Cristo. La guarigione avviene quando la nostra presenza è intenzionale. E’ l’attimo presente che conta; non ieri o domani, ma adesso. Facciamo la differenza un giorno alla volta, una scelta alla volta, un incontro alla volta.

Il tema attuale del Capitolo, “Liberiamo l’energia di guarigione di Cristo!” e il tema precedente, “Generare compassione e speranza nella comunità della vita” sembrano così naturali per noi che è difficile rendersi conto di quanto siano profetici. Siamo strumenti di Dio e confidiamo nell’opera di Dio che si realizza in noi e attraverso di noi. Forse a volte non riusciamo ad averne un’immagine completa ma se restiamo fedeli all’intenzione di fare i giusti passi, possiamo accorgerci ogni giorno di poterci fidare che Dio porterà a compimento l’opera cominciata in noi personalmente e come Congregazione.

Sr. June Casterton, sfp

Comunità

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

3 banner preghiera it

6 banner donazioni it

tutela 1

banner foto MF it

1 banner celebrando it

banner history corner

2 banner p biblico it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database