Vie nuove

 

     Suor Arlene McGowan, sfp                                                         alt

                   60 Anni


     Entrata nella Congregazione: 2 luglio 1951


     Primi Voti: 11 maggio 1954


     Voti Perpetui: 8 settembre 1959

 



La celebrazione di un giubileo è un momento propizio per riflettere sugli anni trascorsi e sulle gioie della vita religiosa. Io certo l’ho vissuta per tanti anni e ho amato ogni momento.

La vita religiosa è cambiata drammaticamente in questi anni e per lo più in bene. Di tutti i cambiamenti, e ce ne sono stati tanti, che ho visto in questi sessanta anni come Francescana dei Poveri, forse quelli più significativi sono quelli lanciati dal Vaticano II. E tra questi, e ce ne sono stati tanti, il più importante è stata l’insistenza del Concilio sulla libertà che ci è stata data di metterne in pratica le direttive seguendo i nostri sogni! Forse i cambiamenti più importanti avvenuti nella nostra Congregazione riguardano la libertà; ci è stata data molta più libertà e molta meno rigidità.


Tutta questa libertà, naturalmente, ci ha chiamate ad una maggiore responsabilità personale che comprende, tra l’altro, la disponibilità a cercare delle vie nuove.

Sono stata una delle partecipanti che hanno fatto da esempio nel cambiamento dell’abito. L’ho fatto un po’ alla volta, prima portando la versione modificata e via di seguito. Non solo ci sono stati dei cambiamenti interni ma anche esterni.

Ho lavorato per tanti anni nelle nostre strutture sanitarie e forse il cambiamento più grande per me è stato quello di passare ad un ruolo amministrativo. Earl Gilreath (direttore esecutivo dell’ospedale Franciscan Mount Airy) ha cercato per anni di convincermi fino a quando finalmente ho acconsentito a lavorare nell’amministrazione dell’ospedale; non mi sono mai pentita. Ho potuto avviare tante iniziative e creare opportunità per tantissime persone: è stato magnifico.


Mentre tante suore hanno scelto o si sono procurate un proprio ministero io non l’ho fatto. Non ho mai scelto il ministero ma non ho mai servito in un ministero che non mi sia piaciuto! Però, almeno nel mio caso, il ministero che mi ha richiesto una maggiore capacità di adattamento è stata la pastorale vocazionale. Eppure alla fine mi ci sono appassionata perché mi ha dato tante possibilità di parlare di Madre Francesca e di San Francesco e della vita consacrata.


La mia vita di Suora Francescana dei Poveri è stata, ed è tuttora, FANTASTICA. L’unico consiglio che vorrei dare a tutti è: dai a Dio il massimo... e anche di più!

                                                                                                                                                                                               Suor Arelene McGowan, SFP

                                                                                                                                                                                                pubblicato, dicembre 2011

Comunità

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

3 banner preghiera it

6 banner donazioni it

tutela 1

banner foto MF it

1 banner celebrando it

banner history corner

2 banner p biblico it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database