Francesca Schervier

 

 

mfccs 01Francesca Schervier, nasce il 3 gennaio 1819 ad Aquisgrana, in Germania, da un matrimonio interculturale: papà tedesco, mamma francese.

È l’inizio della rivoluzione industriale; la scienza e la tecnologia avanzano, è in uso la macchina a vapore. Le donne i e i bambini entrano nel mondo del lavoro e aumentano i bisogni sociali e sanitari.
Figlia di un ricco imprenditore, Francesca va spesso nella fabbrica del padre a distribuire cibo e vestiario agli operai. Vede tanta sofferenza nel suo quartiere e sa che tanti (spesso bambini) lavorano in condizioni spaventose e sono poveri. Cresce con il sogno di aiutare i poveri e gli ammalati della comunità. Scrive giovanissima: “Il fuoco dell’amore del prossimo brucia nel mio cuore”.

Nel 1844 entra a far parte del Terz’Ordine francescano, persone laiche che vivono secondo l’ispirazione di S. Francesco d’Assisi. A quell’epoca Francesca e parecchi amici lavorano come volontari in una mensa nella chiesa locale. Appena un anno dopo, l’11 maggio 1845 fonda una congregazione religiosa femminile, le Suore Francescane dei Poveri: è la Festa di Pentecoste, che celebra la straordinaria venuta dello Spirito Santo nel mondo.
Donna incentrata su Dio, disposta a lasciarsi interpellare da persone, avvenimenti e situazioni, diventava più pienamente consapevole di come Dio guida lei e il suo gruppo ad essere strumenti di guarigione per la gente.

Fa personalmente esperienza di cura e si mette a servizio sanando le piaghe di Cristo presente nei poveri dai tanti volti: gli affamati alla mensa; le donne di strada; i malati di epidemia di vaiolo, tifo e colera; i condannati a morte; le vittime di guerra,
i giovani, …

Le sue relazioni sono improntate alla fiducia, si mette in ascolto dei reali bisogni dell’altra persona, promuovendone talenti e risorse, in particolare la capacità di amare insita in ognuno. La sua cura è gioiosa, paziente, mite, gratuita, capace di riconciliazione, perdono e di tenerezza materna.
Donna coraggiosa e decisa è capace di contrastare l’azione anticlericale del potere politico: affronta in prima persona ufficiali e ministri; invita le suore a leggere le trattative della camera dei deputati “per avere dinanzi agli occhi la serietà del tempo”, si contrappone ai provvedimenti a sfavore dei poveri, … Tutto per amore di Cristo, incontrato e riconosciuto in ogni persona.
Muore il 14 dicembre 1876.

mfccs 02Dai suoi scritti

 “Se guardo indietro alla mia vita passata, vedo una grande tendenza al male da parte mia e come conseguenza una preoccupante infedeltà; contemporaneamente trovo, da parte di Dio, incomprensibili grazie e prove d'amore. Così la storia del mio passato porta bruschi contrasti di ombra e di luce. Da questo si vede che il Signore è sempre disposto a mostrare la sua grande misericordia ai poveri peccatori e che egli ama scegliere come strumento ciò che è piccolo e spregevole per attuare la sua volontà e i suoi divini disegni, per la più grande gloria del suo santo nome”.

 “Così, a scuola, appena sentivo raccontare che Gesù amava con predilezione i poveri e che egli stesso per amor nostro si era fatto povero e misero, sentivo il mio cuore riempirsi di una particolare attrattiva carica di tenerezza per i poveri. E mi dispiaceva vivamente di non essere del loro rango. Scelsi nella mia classe una bambina che era ritenuta povera e facemmo amicizia.”

“Sii coraggiosa ed abbi fiducia in Dio, il quale è pronto a compiere miracoli piuttosto che abbandonare un’anima che crede in Lui. Sii generosa soprattutto con Dio. Credi fermamente in Lui e donati interamente a Lui. Quanto più ci sentiamo deboli, tanto più grande dev’essere la nostra fiducia nell’Onnipotenza di Dio”.

 “Le situazioni del tempo presente, spingono in modo del tutto particolare alla fiducia in Dio che sarà forte nei deboli. Possano le persecuzioni contribuire a darci dei santi!”.

sr Elisa Di Lorenzo, sfp

Pubblicato: 13/12/2017

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me

ccs banner

colei che sa appuntamenti

colei che sa diario

colei che sa voce

b onlus

banner FB casetta

6 banner donazioni it

cdr banner

3 banner preghiera it