Colei che sa a Padova


 

 ccs 01
 ccs 02

Le comunità di Padova,  mosse dall’entusiasmo degli eventi di “Colei che sa” a Vermicino, hanno deciso di organizzare un week-end con lo stesso stile anche a Padova.

Con gioia e gratitudine condividiamo la ricchezza di questa esperienza.“Colei che sa” incontro per sole donne dai 35 ai 55 anni.

Uno spazio, un tempo da prendersi e dedicarsi per guardarsi dentro e fare il punto della propria vita.
 

Appuntamento il 17 e 18 gennaio nella splendida Villa Immacolata di Torreglia (Pd).

Eravamo circa 30 donne. Il clima si è scaldato subito: la voglia di conoscerci e metterci in gioco è stata palpabile fin dall’inizio.

La curiosità di esplorare una iniziativa così nuova ha fatto il resto.

Sr Michela e sr Raffaella ci hanno  raccontato l’origine e  la storia di “Colei che sa” di Vermicino.

La Dott. Lorenzina Barolo ci ha aiutato ad esplorare l’importanza di conoscerci ed esprimere i propri bisogni.

ccs 04 ccs 08

Il sabato pomeriggio lo abbiamo dedicato ai vari laboratori creativi di: Pasta di Sale, Ascolto del Creato e Biodanza. 

Con sr Michela, il secondo giorno, attraverso il brano evangelico dell’Emorroissa siamo state aiutate ad entrare nella dimensione del nostro femminile in cerca di guarigione.

Abbiamo concluso l’incontro con un rituale di preghiera in cui ognuna si è sentita consapevole del proprio essere e con la promessa di viverlo nel quotidiano.
 

Lasciamo la parola ad alcune amiche che alla fine dell’incontro ci hanno così scritto:

Grazie a tutte! Bello stare insieme, riflettere, scoprire e scoprirsi! C.

ccs 03
 ccs 05

Grazie a voi carissime per tutto ciò che avete condiviso con noi, a cominciare dal vostro sorriso .

E' stata una bella opportunità partecipare a questo incontro che mi ha dato modo di riflettere molto , sia sabato e domenica che durante tutta questa settimana.

Una cosa che ho imparato è  che noi donne,  se  uniamo la nostra energia più vera e profonda e accogliamo il maschile nella sua dolce forza , siamo veramente una potenza che può cambiare il mondo in modo semplice , ma vero. E.

Ringrazio ognuna di voi per questa esperienza vissuta.

Mi ha dato l'opportunità ancora una volta di guardarmi dentro con verità.

Sempre più ho la conferma che sono le emozioni e la condivisione del proprio vissuto che danno vita.
Un abbraccio forte forte a tutte. E un arrivederci... L.

Si è parlato di Dio ma in termini nuovi, dentro la vita di ogni donna, a partire dalla fatica di conciliare lavoro e famiglia, ascolto dei figli e pulizie di casa, oppure dentro la solitudine abitata di chi non ha famiglia ma ha incontrato o sta cercando un senso profondo del suo essere donna.

Un modo per dirsi parte della comunità della vita in tutte le sue forme, creatura nel creato, ma anche donna in mezzo ad altre voci femminili che non vogliono imitare gli uomini, ma scoprire il proprio carisma. M.

Ho fatto un’esperienza bellissima ed unica perché dopo 51 anni mi sono incontrata e guardata dentro.

Attraverso la Biodanza ho sentito che il mio cuore liberava tante energie positive, si apriva e si donava agli altri. 

Ho scoperto che siamo donne belle, libere e capaci di amare, ma ho scoperto anche l’importanza del prendersi cura di se stesse e di imparare a chiedere aiuto senza vergognarsi.

Sabato  17 è stata una giornata bellissima che mi ha lasciato un senso di unità e  benessere.

Vi ringrazio per l'accoglienza e ringrazio anche tutte le donne belle con cui ho danzato e condiviso una mattinata intensa. Sento che quando siamo insieme, siamo davvero una forza piena di coraggio e allegria. E.

                                                           Comunità Casa Nazareth

Pubblicato: 17/02/2015

COMUNITA'

Entra nella tua comunità

Username *
Password *
Remember Me

ccs banner

colei che sa appuntamenti

colei che sa diario

colei che sa voce

b onlus

banner FB casetta

6 banner donazioni it

cdr banner

3 banner preghiera it